Alberto Manzoni parla di bellezza e fisicità in tutte le sue forme

Parola di Alberto: quando si effettua un trattamento estetico come quello della ricostruzione in gel, è difficile che si senta il bisogno di eliminare il gel per ritornare alla manicure estetica naturale: infatti il gel non viene visto solo come un interessante trattamento di bellezza per le nostre unghie, ma ha anche un valore in più rispetto allo smalto e ad alti trattamenti, che è quello di consentirci di mantenere le nostre unghie sempre in perfetto ordine.unghie rovinate per togliere il gel
Inoltre, un altro vantaggio fondamentale del gel consiste nel fatto che si tratta di un tipo di trattamento estetico che, dato lo spessore che si va a posare sull’unghia per via dell’applicazione del gel, tende a rendere più resistenti le nostre unghie. Il colore, poi, non si consuma e non viene via come accade invece con un semplice smalto: un trattamento di ricostruzione in gel, se fatto bene e con una ricrescita normale, può arrivare a durare anche un mese e mezzo, e questo significa poter avere sempre le mani perfette e ordinate. Trovi, a riguardo dei corsi di ricostruzione unghie, più informazioni qui su Annacademy.
Ad ogni modo, esistono comunque delle situazioni in cui è necessario rimuovere completamente la ricostruzione in gel: perché ci siamo stancate di questo trattamento, o perché bisogna affrontare un intervento in ospedale per il quale è consigliato eliminare ogni traccia ‘chimica’ dal nostro corpo. I motivi, insomma, possono essere tanti.
Naturalmente, per rimuovere del tutto la ricostruzione in gel precedentemente effettuata, ci possono essere diverse soluzioni: se proprio pensiamo di non essere in grado di farlo da sole, possiamo pensare di affidarci a persone esperte e qualificate che sicuramente non metteranno a rischio la salute delle nostre unghie. In questo caso, possiamo prenotare un appuntamento presso un centro estetico qualificato, che eseguirà il lavoro in poco tempo e ci darà anche qualche dritta per mantenere le nostre unghie in salute.
Bisogna infatti sapere che se le unghie hanno per lungo tempo ‘sopportato’ una presenza estranea – come è appunto il gel – è possibile che una volta rimosso il gel completamente, l’unghia sia un po’ più debole del solito e tenda magari a scheggiarsi, rompersi, o rovinarsi. Quindi, è in questo caso indispensabile seguire i consigli di persone esperte che sapranno indicarci i trattamenti da effettuare in questo caso per rinforzare l’unghia.
Se invece vogliamo optare per il fai da te, ecco alcuni interessanti ed utili consigli che ci aiuteranno a non commettere errori.
Togliere il gel
Prima di tutto è indispensabile chiarire che il gel non va rimosso del tutto: questo significa che non dobbiamo eliminare tutto lo strato di gel sull’unghia, per due motivi.
Il primo è che è praticamente impossibile rimuovere completamente il gel: si rischia di ‘scavare’ troppo l’unghia naturale, con risultati che potrebbero rivelarsi pericolosi (rischi di infezioni, micosi, ecc.)
Il secondo motivo è che, proprio per quanto abbiamo detto, dobbiamo fare in modo di preservare l’unghia naturale, perché non essendoci più lo strato di gel che fa da strato protettivo, il rischio è quello di essere più suscettibili agli urti ed ai colpi. In poche parole, l’unghia andrebbe più facilmente incontro a danni, e questo va evitato.
Per rimuovere il gel, occorrono tre lime (e quindi tre passaggi):
1. Lima a grana dura, che serve per rimuovere ‘il grosso’ del gel;
2. Lima a grana media (circa 180), che serve per rimuovere in maniera più delicata il gel;
3. Lima a grana 200, o buffer, più delicata sull’unghia naturale.
È importante non essere frettolosi e soprattutto evitare di calcare con la limatura.
Quando ci accorgiamo che il risultato ci soddisfa, a quel punto passiamo uno smalto indurente sull’unghia.
Infine, un trattamento alla cheratina sull’unghia è importantissimo perché aiuta a rinforzare le unghie naturalmente rese deboli dall’assenza del gel.
Evitare colpi accidentali, indossare sempre i guanti prima di fare qualunque lavoro, cercare di prevenire il più possibile è fondamentale per ripristinare normalmente, e senza alcun danno, lo strato superficiale dell’unghia senza problemi.